Sei in: Eventi | Eventi
International Horeca Meeting, un successo oltre ogni aspettativa

Oltre 600 partecipanti di cui 450 distributori; 35 aziende di produzione beverage e di servizi per l’Horeca presenti; oltre 150 manager presenti e influenti del settore; 10 ore di attività convegnistiche; 45 relatori; 40 interviste video: se un successo si misura dai numeri, la seconda edizione dell’Intenational Horeca Meeting, ce li ha tutti.

platea.jpg

Ma, in simili contesti contano anche fattori come interesse, partecipazione, entusiasmo, coinvolgimento, soddisfazione, apprezzamento E anche da questo punto di vista il meeting di Italgrob non ha per nulla deluso. Anzi.

“l’IHM si è confermato un format ideale per i distributori di bevande e per l’industria del beverage - dichiara Dino Di Marino, direttore generale Italgrob - la loro ampia e interessata partecipazione ne è la migliore conferma. Due giorni intensi, pieni di incontri di lavoro, ma anche di approfondimenti tecnici e culturali. Senza contare la magnifica serata del 21 nella quale abbiamo festeggiato il ventennale della federazione. Un momento unico e irripetibile che sono certo resterà nel cuore di tutti”.

 

Un evento unico

La manifestazione non poteva avere migliore riuscita: perfetta la location, il Marriott Park Hotel che ha consentito di ospitare in un’unica struttura tutti i partecipanti. Ottima l’ampia area espositiva nella quale sono stati allestiti gli stand per il B2B, e le 6 isole bar di presentazione e degustazione prodotti. Molto interessanti le attività convegnistiche con argomenti che hanno riempito in ogni momento la sala plenaria. Nel congresso di apertura, condotto da Gioacchino Bonsignore, giornalista del tg5, dal discorso di apertura del presidente Giuseppe Cuzziol (scarica il PDF del discorso) fino al saluto conclusivo del direttore Di Marino, l’interesse degli astanti non è mai, mai venuto meno.

 

Dopo Cuzziol, nell’ordine, si sono succeduti gli interventi di: Alfredo Zini - Vice Presidente FIPE, Aurelio Ceresoli - Presidente Assobibe, Ettore Fortuna - Presidente Mineracqua, Marco Venturi - Presidente Confesercenti, Marco Pesaresi - Direttore commerciale Birra Peroni, Marco Di Giusto - Amministratore delegato Cigierre Spa.

La parte internazionale è stata aperta da Jozef Keersmaekers - Presidente onorario Cegrobb. Le relazioni sono state tenute poi da Rolando Bossi - membro del comitato strategie internazionali di Radeberger Gruppe, Chuck Salzman - Vice Presidente della Peerless Distributing Company, Eric Ottaway - proprietario della Brooklyn Brewery e Roberto Sericola - Foodservice Director  Europe Pepsico.

 

Le tavole rotonde

Anche le tue tavole rotonde in programma hanno visto un’ampia e interessata partecipazione. Nella prima, “Riavviare la Filiera: dall’art. 62 a un nuovo modo di "fare impresa" attraverso la condivisione e la semplificazione” tenutasi nel pomeriggio del 21 gennaio e condotta da Armando Garosci - giornalista di Largo Consumo, la star d’eccezione è stata Oscar Giannino, noto giornalista ed economista. Ottimo l’intervento di Gianmarco Esposito - responsabile commerciale e marketing consorzio DI.Al., che ha presentato un originale studio su come l’articolo 62 ha impattato sulle attività dei distributori di bevande. Fra gli altri interventi, sul tema della semplificazione dei listini da segnalare, quello di Riccardo Marinoni - responsabile amministrativo Beverage Network e di Giuliano Fusari - proprietario dell’azienda di distribuzione Fusari Srl. Per l’industria hanno dato il loro contributo Luca De Siero - direttore vendite canale Horeca di Birra Peroni e Roberto Caroni - responsabile insegne ingrosso e Metro per Sanpellegrino Spa.

La seconda Tavola Rotonda, tenutasi la mattina del 22 gennaio, ha avuto caratteristiche di assoluta innovazione: “Social Business Horeca. La distribuzione evoluta verso nuove frontiere e modalità di consumo”. Già il titolo del convegno conteneva in sè la carica innovativa delle argomentazioni trattate. Com’è possibile attraverso la tecnologia e il crescente fenomeno dei social network attivare progetti attività per permettere al distributore di bevande e di concerto anche all’industria del beverage di andare a comunicare e stimolare direttamente il consumatore finale sul punto di consumo?

Un obiettivo impossibile fino a qualche anno fa, ma che oggi, grazie alla rivoluzione tecnologica, all’avvento di internet e dei social network, che a breve diventeranno social business, si trasforma in una fattibile opportunità tale da consentire ai distributori di essere, ancor di più, elementi attivi e propositivi nell’ambito delle dinamiche commerciali, di marketing e comunicazione all’interno della filiera. Ne hanno parlato di fronte a una platea molto attenta: Fabrizio Bellavista - senior partner di Psycho Research; Pietro Flaccadori - responsabile commerciale e marketing Beverage Network; Stefano Betti - responsabile gestione vendite Betti&C. Srl; Luca Corte Rappis - Marketing Manager Interbrau; Gabriele Angeli - Direttore Marketing divisione AFH Conserve Italia; Edoardo Solei - Presidente Horeca.it; Cris Nulli - Facebook manager Italia; Massimo Giordani - Direttore Popai Digital; Giancarlo Volponi - Sales Manager Samsung.

 

La cerimonia del ventennale

Delle note a parte merita la cerimonia di festeggiamento del ventennale di Italgrob che si è tenuta la sera del 21 gennaio nel salone Da Vinci, subito dopo la cena di gala.

Emozionante e coinvolgente: questi due aggettivi offrono in parte l’idea della riuscita dell’evento. Condotto da una bellissima Barbara Chiappini, la cerimonia ha ripercorso la storia di Italgrob chiamando in causa e premiando i personaggi che l’hanno scritta.

Ricordi e tanti applausi per un’emozione dopo l’altra. La più grande, la più sentita, la più autentica quella nata dal commosso ricordo di Mauro Ceriotti.

E poi la musica, la grande musica che è stata protagonista assoluta della serata, così come protagonisti sono state le magiche voci del tenore Edoardo Guarnera e della soprano Rosita Tassi. Due artisti di livello internazionale le cui interpretazioni, con una scaletta di brani appositamente studiati, hanno rappresentato la coinvolgente colonna sonora della cerimonia. La cerimonia si è conclusa sulle note del “Nessun Dorma” dove tutti hanno cantato “All’alba vincerò”. Un brindisi augurale ha chiuso una serata bellissima, unica ed irripetibile.

 

Il dibattito conclusivo

Al dibattito finale, condotto dal Prof. Edoardo Sabbadin, articolato con una serie di domande/risposte hanno partecipato per i distributori: Lorenzo Verardo, Presidente Beverage Network, Leopoldo Pasquini Presidente San Geminiano, Paola Giacchero distributore associato Horeca.it; Antonio Portaccio, distributore associato Beverage Network, Giusy Adelizzi distributore associato Di.Al.; Carlo Aliprandi, distributore associato ADB. Le risposte e il dibattito è stato alimentato da alcuni dei manager presenti all’evento e precisamente: Leopoldo Cagnazzo (Parmalat), Alfredo Tabacco (Ferrarelle), Paolo Rizzo (Pepsico), Mauro Novello (San Benedetto), Pierfranco Casadio(Conserve Italia), Luca De Siero (Peroni), Fabrizio Costa (San Pellegrino).

Fra gli applausi di tutti, la kermesse si è conclusa con i saluti e i ringraziamenti del presidente Cuzziol, del direttore Di Marino e dei presidenti dei consorzi presenti: Leopoldo Pasquini, Cleto Mario Nigro, Lorenzo Verardo ed Edoardo Solei.

 

Un salto nel futuro

Il meeting Italgrob, oltre alla numerosa partecipazione e al generale apprezzamento, ha avuto una connotazione molto positiva: la numerosa e, forse, “inaspettata” presenza di tanti giovani distributori, i quali hanno avuto anche modo di intervenire nei dibattiti.

«Un segno inequivocabile - ha tenuto a puntualizzate il presidente Cuzziol - che è in atto un rinnovamento che non può che farci piacere, la presenza e il coinvolgimento dei giovani, anche in funzione del virtuoso operato dell’Horeca Distech è un segnale di prospettiva che ci induce a guardare con maggiore fiducia al futuro».

E la seconda edizione dell’IHM, per partecipazione, contenuti e interesse, per la capacità che avuto, nel suo complesso, di “Guardare oltre la crisi e scoprire l’Horeca che verrà”, un salto nel futuro è riuscito a farlo per davvero.

 

Hanno partecipato attivamente all’International Horeca Meeting le più prestigiose aziende del beverage:

Aziende-Horeca.jpeg

e le aziende di servizio per l`Horeca:

Aziende-Servizi.jpeg

25/01/2013



Torna SU ↑



Eventi | Per saperne di pił
Nessuna informazione disponibile per la sezione indicata

MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS