Sei in: Home | Home
Responsib’All Day 2013: Pernod Ricard festeggia nel mondo la giornata della Corporate Social Responsibility

Si è svolto ieri il Responsib’All Day di Pernod Ricard - co-leader mondiale nel settore wine & spirit e numero 1 nella categoria alcolici premium - che ha coinvolto i 18.800 dipendenti della multinazionale nelle principali città del mondo: da Milano a Sidney, da Shanghai a New Delhi, fino a Tokyo, Sofia, Johannesburg e Sao Paulo, in una giornata interamente dedicata ad attività di sensibilizzazione al consumo responsabile di alcolici.

ResponsibAll-Day-logo.jpg

All’iniziativa, giunta alla sua terza edizione, hanno preso parte tutti i dipendenti di Pernod Ricard in più di 70 Paesi che hanno interrotto per 24 ore le proprie attività per partecipare a mostre, forum, programmi educativi e convegni plenari sui temi della sensibilizzazione contro l’abuso di alcolici. Il Responsib’All Day ribadisce il costante impegno di Pernod Ricard nell’educare prima i suoi stessi dipendenti e poi i consumatori ai valori aziendali e ad un’assunzione moderata e responsabile di bevande alcoliche. Questa edizione in particolare, è stata l’occasione per condividere i 5 impegni fondamentali sottoscritti e assunti dall’Industria del settore Wine & Spirit durante la Conferenza Internazionale ICAP: Global Actions che si è svolta a Washington lo scorso ottobre.

Pernod-Ricard-Italia.jpg

«Per i prossimi 5 anni (2013-2018), il Gruppo sarà impegnato attivamente nel raggiungimento di 5 obiettivi fondamental condivisi - ha annunciato Pierre Pringuet, CEO di Pernod Ricard. - In accordo con gli altri amministratori delegati, crediamo che un programma di azioni mirate possa dare risultati concreti e soprattutto misurabili nel corso degli anni».

 

Il programma prevede 5 aree di intervento ed è finalizzato a:

  1. Ridurre l`assunzione di alcol tra i giovani e soprattutto tra i minorenni;
  2. Rafforzare le campagne di marketing sottoscrivendo un codice di regolamentazione comune per le attività di comunicazione e marketing;
  3. Informare e sensibilizzare costantemente i consumatori e offrire loro prodotti di massima qualità realizzati secondo politiche di sviluppo sostenibile;
  4. Promuovere il "Don’t Drink and Drive";
  5. Collaborare con i venditori e distributori di bevande alcoliche per ridurre i danni dovuti all’abuso di alcol tra i giovani. Il Responsib’All Day di Pernod Ricard diventa così un action-day dove ogni singolo dipendente è ambasciatore di responsabilità sociale e può prender parte ad un’azione collettiva globale, scoprire le iniziative dell’azienda e condividerne i progetti per il futuro, proporre nuove idee e partecipare in prima persona alla vita aziendale.

Di seguito alcune iniziative di Pernod Ricard con le autorità e le istituzioni locali in linea con i 5 impegni assunti dal Gruppo per la promozione del bere responsabile:

  1. In Spagna: Un programma di workshop e lezioni in collaborazione con FAS (Federación Alcohol y Sociedad) rivolto a studenti della scuola secondaria (da 12 a 17 anni di età) e a genitori che ha portato alla sensibilizzazione di circa 1.800.000 studenti e alla diminuzione della percentuale del consumo di alcolici tra minorenni;
  2. A Taiwan: Undici membri del TBAF-Taiwan Beverage Forum Alcol hanno sottoscritto il codice di autoregolamentazione sulle attività di marketing. Pur non essendo un membro TBAF, anche la Taiwan Tobacco & Liquor Company, una tra le più grandi multinazionali del Paese, ha firmato l’accordo;
  3. In Europa: Il Programma “Wine in Moderation” in collaborazione con CEEV (Comitato Vino) che permette ai consumatori di avere maggiori informazioni sul bere responsabile grazie a loghi, indirizzi e immagini presenti sulle bottiglie. Campagna lanciata in parallelo;
  4. In India: La campagna di prevenzione rivolta ai camionisti che invoglia ad effettuare frequenti controlli medici ed educa sui pericoli della guida in stato di ebbrezza. Si tratta di un’iniziativa realizzata con i sindacati e le amministrazioni locali. Fotografie e ritratti di famiglia sono stati posti nei camion per ricordare ai conducenti di prestare la massima attenzione alla guida; a seguito della campagna sono state richieste circa 1.800 visite di controllo;
  5. In Slovacchia: I baristi sono stati coinvolti in modo interattivo e divertente nella campagna "Not 18? Not a chance!" per ridurre il consumo di alcol tra i minorenni. L’iniziativa prevede corsi di formazione (gestiti da rappresentanti di vendita) e strumenti online (forum, Facebook, giochi per distinguere i minorenni dai maggiorenni). Circa 3.000 baristi sono già stati addestrati. "Wise Drinking, An overview of Pernod Ricard’s drinking policy" è il rapporto completo delle iniziative di Pernod Ricard sulle politiche del bere, disponibile sul sito: www.pernod-ricard.com ICAP.

 

 

International Center for Alcohol Policies (ICAP), è un`organizzazione senza scopo di lucro sostenuta dai maggiori produttori internazionali di bevande alcoliche. Fondata nel 1995, la mission di ICAP è promuovere la consapevolezza del ruolo degli alcolici nella società e di contribuire alla riduzione del consumo degli alcolici nel mondo. Gli sforzi di ICAP si traducono in un impegno a trovare soluzioni concrete e realizzabili per ridurre gli effetti indesiderati dell’alcol, favorendo il dialogo e la collaborazione tra l’indistria degli alcolici, la sanità pubblica, e tuttti i soggetti interessati alle politiche in materia di alcol. ICAP è riconosciuta dalla Commissione economica delle Nazioni Unite e del Consiglio Sociale (UNECOSOC) come un`organizzazione non governativa a statuto consultativo speciale.

 

Pernod Ricard è co-leader mondiale del settore Winw & spirits con un fatturato consolidato di 8.215 milioni di euro nel 2011/12. Fondato nel 1975 dalla fusione di Ricard e Pernod, il Gruppo si è rafforzato grazie a crescita organica e acquisizioni: Seagram (2001), Allied Domecq (2005) e di Vin & Sprit (2008). Pernod Ricard detiene uno dei più prestigiosi portafogli di marchi del settore: Absolut Vodka, Ricard pastis, Scotch whisky del Ballantine, Chivas Regal, Royal Salute e The Glenlivet, Jameson Irish Whiskey, Martell cognac, rum Havana Club, Beefeater gin, Kahlúa e Malibù liquori, Mumm e Perrier-Jouët champagnes, nonché Jacob Creek, Brancott Estate, Campo Viejo e Graffigna. Il Gruppo impiega circa 18.800 persone ed opera attraverso una organizzazione decentrata, con 6 "Brand Companies" e 75 "Market companies" presenti su ciascun mercato di riferimento. Il Gruppo è fortemente impegnato in una politica di sviluppo sostenibile e promuove il consumo responsabile. La strategia e le ambizioni di Pernod Ricard si basano su tre valori chiave che guidano la sua crescita: lo spirito imprenditoriale, la fiducia reciproca e un forte senso etico. Pernod Ricard è quotata alla Borsa di Parigi (Euronext) ed è parte dell`indice CAC 40.


06/06/2013

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS