Sei in: Home | Home
Rilanciare il settore si può, rilanciarlo si deve

Fatta salva la stagione estiva che fortunatamente, dal punto di vista meteorologico, ha dato una mano, il settore Ho.Re.Ca. e più in generale il comparto del beverage ha segnato il passo. Le cause che hanno concorso a un tale negativo risultato sono diverse.

 

Cuzziol.jpgA cominciare dalla congiuntura che non ha dato tregua alla nostra economia e che ha causato un ulteriore disavanzo del nostro PIL: -1,5%, il risultato peggiore in Europa. A ciò va aggiunto l’ormai insostenibile livello di pressione fiscale che ha, fra gli altri, recentemente e nuovamente colpito il settore del beverage con l’aumento dell’iva e quello sconsiderato delle accise sulle bevande alcoliche, prodotti sui quali tasse, balzelli e gabelle incidono in maniera così preponderante, che relativamente a una bevuta di birra, fatto cento, ben un terzo entra nelle casse dello Stato.

E lo Stato, il governo, la politica in generale che fa? Nulla, purtroppo. Ma la crisi non si risolve mettendo la testa sotto la sabbia.

 

Che fare allora? Aiutati che Dio t’aiuta, recita una vecchia massima.

 

Al netto della inconcludente politica, Il rilancio della filiera Ho.Re.Ca. non può essere che nella testa e nelle mani di chi in questo contesto ci opera e ci lavora. Produttori, distributori, esercenti sono chiamati, insieme ora più che mai, a trovare, ricercare le soluzioni più opportune: ognuno per le rispettive competenze, in funzione delle responsabilità e del ruolo che il mercato gli assegna, senza prevaricazioni e nel pieno rispetto reciproco. Occorre un maggiore focus sulla filiera e un nuovo approccio con l’industria rivolto espressamente al sell out, e mettendo in atto criteri di monitoraggio più frequenti sui punti vendita.

Noi - e mi rivolgo a voi cari colleghi - siamo e dobbiamo essere sempre di più l’anello forte del business Ho.Re.Ca, e dobbiamo esserlo attraverso la condivisione di strategie comuni, attraverso la capacità di scegliere le category di prodotti più congeniali al nostro settore, soprattutto selezionando i punti vendita per ogni diversa esigenza atta a sostenere i valori. Consapevoli che i volumi non servono se non sono sostenuti da chiare strategie d’inserimento e conseguenti riassortimenti. L’industria se ne renda conto.

 

Questo è il nuovo mercato, non stiamo pertanto lì ad attendere che la crisi finisca, ma ritariamoci con intelligenza su questo diverso scenario, operando con etica e trasparenza. In questo modo, sono certo, sapremo sostenere e rafforzare la nostra centralità di filiera. E poi diamo spazio ai nostri giovani, perché le nuove idee abbinate all’esperienza dei meno giovani rappresenta un mix prezioso che ci dà la percezione, la consapevolezza del grande ruolo che abbiamo e che potremo conservare anche nei prossimi anni. Un ruolo da protagonisti. Un protagonismo che vorremmo ancor più esaltare a cominciare dal prossimo imminente International Horeca Meeting, a Roma i prossimi 9-10-11 Febbraio 2014.

 

Rilanciare il settore si può, rilanciarlo si deve: questa è la convinzione, questo è l’auspicio.

 

Auguri!

Giuseppe Cuzziol

Presidente Italgrob

 


25/01/2014

Torna SU ↑



Home | Per saperne di più
Nessuna informazione disponibile per la sezione indicata

MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS