Sei in: Vini & Co | Cantine ed etichette
Serena Wines: risultati pił che positivi per la 52° edizione del Vinitaly

I numeri dell’edizione numero 52 del Vinitaly parlano da soli: oltre 4.380 aziende espositrici, più di 128 mila visitatori da 143 nazioni e aumento della presenza dei buyer esteri. Un appuntamento irrinunciabile e sempre più internazionale che ha riunito addetti del settore, appassionati e wine lover tra Verona e i suoi borghi storici.

 

SerenaWines_Vinitaly2018_1.jpeg«Abbiamo deciso di intraprendere un’importante fase di rebrandizzazione che ha riguardato soprattutto il nostro nome, passando da Vinicola Serena a Serena Wines 1881, grazie allo sviluppo e all’estensione continua verso i mercati esteri» dichiara Luca Serena, general manager di Serena Wines 1881. «Continuiamo, anno dopo anno, a registrare risultati più che positivi, cercando di portare all’estero quanto di buono fatto nel mercato italiano, dove siamo leader nel mercato fusti ed anche degli spumanti. Nel 2018 e a partire proprio dal Vinitaly, ci prefiggiamo l’obiettivo di portare avanti il marchio, la tradizione e i valori che ci contraddistinguono nel mercato italiano ed estero anche nel Nord America e in Asia» sottolinea Serena.

 

«Non possiamo che esser soddisfatti da un’edizione del Vinitaly ancora più intensa ed entusiasmante del 2017» afferma Nicola Piovesana, export area manager di Serena Wines 1881. «Abbiamo accolto durante tutti i quattro giorni dell’evento clienti e numerosi visitatori provenienti da tutti i paesi europei, ma anche dagli Stati Uniti e dal Far East. Molti sono rimasti colpiti innanzitutto dallo stand elegante e minimalista, unito a quel senso di riservatezza che ha permesso di conoscere e degustare i vini Serena Wines 1881 in totale tranquillità» continua Piovesana.

 

SerenaWines_Vinitaly2018_2.jpeg«È stata l’occasione perfetta per rivedere i nostri clienti e consolidare i rapporti già esistenti» aggiunge Sonia Poles, export area manager. «Feedback positivi anche dai nuovi clienti sia per il vino in fusti che per il vino in bottiglia di tutti i sub-brand Serena Wines 1881, in particolare Ville D’Arfanta e Champagne De Vilmont».

 

«Il Vinitaly è stata l’occasione perfetta per presentare per la prima volta ai clienti e ai giornalisti del settore la nuova linea in casa Serena Wines 1881: Serenello. Apprezzato da tutti per la sua naturalezza e il suo brio, è un brand pronto a conquistare il palato dei consumatori italiani ed esteri» sottolineano Piovesana e Poles.

 

SerenaWines_Vinitaly2018_3.jpeg«Ho percepito ancora più affluenza e coinvolgimento rispetto all’edizione del 2017 da parte di clienti, giornalisti e opinion leader del settore vino, attratti in particolare dalla possibilità di degustare lo Champagne De Vilmont, etichetta francese di proprietà Serena Wines» afferma Ambra Dall’Anese, brand manager De Vilmont. «Molti dei nostri clienti e distributori del Prosecco hanno voluto assaporare il nostro Champagne, restando molto colpiti dal gusto fine ed equilibrato della vasta gamma di bollicine» mette in evidenza Dall’Anese. «Per noi è stata una grande soddisfazione raccogliere il consenso e i complimenti da parte dei giornalisti francesi che son passati a trovarci allo stand. In particolare è stato apprezzato il Brut Rosé, nuovo prodotto della gamma 2018, per il suo gusto fresco e fruttato, ideale per il pubblico giovane e per il suo packaging elegante e d’impatto» conclude Dall’Anese.


27/04/2018

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS