Sei in: Eventi | Eventi
Quarto Master Beer per Planet Beverage in partnership con GMA

Sempre in prima linea nella formazione, per il quarto anno consecutivo la Planet Beverage di Capaccio Paestum continua a superarsi, realizzando ancora una volta un Master Beer dedicato agli operatori del settore, desiderosi di conoscere e approfondire le competenze legate al mondo birra.

planetIMG_8229.jpg

L`evento, organizzato in partnership con GMA Import Export di Pompei, ha suggellato l`inizio di una nuova joint venture tra le due aziende distributrici, garantendo così maggior assortimento di prodotti per la clientela finale, sia birre che prodotti alimentari, maggiore diffusione sul territorio e creazione di nuove opportunità, soprattutto per i clienti.

La manifestazione ha visto la presenza di importanti birrifici nazionali ed esteri e di diverse aziende del comparto food che si sono presentate alla clientela garantendo la conoscenza e degustazione dei loro prodotti.

 

Due le fasi principali del master

La prima fase teorica, durante la quale vari relatori si sono alternati per formare il pubblico, tra cui Piero Ceccarini, direttore della rivista Birra&Sound, che ha affrontato in modo dettagliato un`analisi del mercato dei consumi fuori casa e dato importanti suggerimenti agli uditori, tutti titolari di locali, su come ottenere benefici dalla corretta gestione delle esigenze e desideri del cliente. A seguire i saluti di Silvano Rusmini, direttore responsabile del gruppo editoriale Tuttopress, tra le cui pubblicazioni sono Il Mondo della Birra e GBI, che ha sollecitato il pubblico con riflessioni su gestione del locale, del team e comunicazione aziendale quali motori per il buon successo di un`attività. Fase clou della parte formativa è stata la degustazione guidata di sei specialità birrarie, seguita da Gilberto Acciaio, BierSommelier dell`Akademie Doemens e dal Biersommelier Carmine Luongo, con i quali il pubblico si è calato in una nuova atmosfera, intento ad analizzare, grazie a un approccio accademico e professionale, le birre attraverso gli elementi peculiari: schiuma, aspetto, intensità e finezza olfattiva, frizzantezza, corpo, amaro e persistenza retro-olfattiva.

La fase formativa si è conclusa in bellezza con un laboratorio di cucina, diretto dalla chef e blogger Eleni Pisano, membra dell`associazione "Le Donne della birra", da anni attiva per promuovere e valorizzare la cultura birraria, anche in abbinamento alla gastronomia nazionale e internazionale, attraverso eventi e corsi, e promuovendo la parità di genere. 

La chef ha realizzato ricette semplici, come le alici marinate, lo sgombro, l`arista di maiale alle erbe e spezie, dove la birra è stata il grande trait d`union, utilizzata nelle fase di marinatura o in cottura, e concludendo in bellezza con un semifreddo allo yogurt e cioccolato alla birra bock.

La seconda parte della giornata ha permesso ai partecipanti di degustare 40 e più marchi di birra alla spina e tantissime bottiglie, dettagliatamente spiegati dai diversi referenti delle aziende partecipanti: Gruppo Peroni, con Pilsner Urquell, Meantime, Saint Benoit, Fuller’s e le novità dell’anno, Peroni Gran Riserva Bianca e Nastro Azzurro Prime Brew; il gruppo Krombacher con la sua nuovissima birra di cantina, la Keller, oltre che hell e pils; il birrificio tedesco Maisel di Bayreuth con i suoi classici stili tedeschi e con la linea artigianale Maisel & Friend’s; Warsteiner  e la belga d’abbazia Pater Linus; il birrificio Salento con le sue produzioni artigianali; dallo storico birrificio di Monaco di Baviera, HB, l’Original, la weisse e la urbock; la linea belga Trombè, nelle sue declinazioni bianca, triple invecchiata in botti di whisky e quadruple; il gruppo Inbev con le sempre perfette Stella Artois, Hoegaarden blanche, Leffe rossa e Tennent’s super; il gruppo delle famosissime Tennent’s e le irlandesi della Guinness, Harp e Kilkenny.

planetIMG_8175.jpg

Scenografica la sciabolata finale realizzata dal BierSommelier Gilberto Acciaio, con la sua speciale linea di birre belghe Titanum. Tutte queste specialità birraie sono state degnamente degustate anche grazie alla presenza di interessanti aziende del comparto food, che per l’occasione  hanno presentato i loro prodotti perfetti per la creazione di abbinamenti cibo-birra: dal mondo Aviko con gratins e patatine selezionate ai latticini pugliesi dell’azienda Delizia, dalle ottime pizze realizzate nei due forni a legna con le farine a marchio Petra e Molino Spadoni, e le salse e condimenti del gruppo Greci, dagli Hamburger di carni selezionate e vegani dell’azienda HAM ai pani della Vandemortele, dai selezionati prodotti del gruppo Sapori di Corbara, Demetra e San Tommaso, agli squeeze e condimenti di Ali Big, la gustosissima porchetta di Italporchetta da Ariccia, per finire con i superalcolici della Diageo, accompagnati dalle novità di mercato di Ice Cube, tra cui un cubo di ghiaccio marchiato con il logo aziendale, perfetto per le attività di ice carving.

Un evento in grande stile insomma, ricco di novità ed in linea con gli obiettivi formativi che la Planet Beverage da anni persegue, sempre attenta alle esigenze della clientela.

 


Fonte GBI


23/07/2018



Torna SU ↑



Eventi | Per saperne di pił
Nessuna informazione disponibile per la sezione indicata

MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS