Sei in: Mondo Horeca | Attualità
Riparte l’espansione Deliveroo: 19 nuove città raggiunte dal servizio

Deliveroo preme sull’acceleratore. La “fase 2” della piattaforma leader dell’online food delivery entra nel vivo e riparte l’espansione territoriale. Alle 175 città nelle quali è già possibile ordinare cibo a domicilio attraverso l’App, si aggiungono infatti 19 nuove città in cui Deliveroo è arrivato a fine maggio e arriverà nel corso del mese di giugno.

Horeca-News-Deliveroo-consegne-a-domicilio.png

Tra le città in cui il servizio sarà presente anche alcune località costiere e di provincia che accompagneranno, in questa stagione particolare, anche le vacanze di molti italiani già in uscita dalle grandi città. Nello specifico, nelle ultime settimane di maggio, Deliveroo è arrivato a Abbiategrasso e Somma Lombardo in Lombardia, San Giovanni Lupatolo in Veneto, Rimini in Emilia Romagna, Ciampino, Guidonia, Sora e Tivoli nel Lazio. A giugno la App sarà disponibile anche a Garlate, Binasco, Magenta e Castiglione delle Stiviere in Lombardia, Mirandola in Emilia Romagna, Portogruaro in Veneto, Biella in Piemonte, Foligno in Umbria, Fabriano nelle Marche, Olbia in Sardegna e Civitavecchia nel Lazio.

 

Deliveroo per i ristoranti: asporto e mance per ripartire

Sono due le principali novità a sostegno del settore della ristorazione:

  • Pick-Up, il nuovo servizio che supporterà i ristoranti nella gestione degli ordini destinati all’asporto tramite piattaforma si espande in Italia, a giugno sarà esteso a tutta la città di Milano e raggiungerà Roma e Cagliari,
  • Round-Up. Da oggi è attiva la nuova funzione che permette di dare la mancia al proprio ristorante arrotondando il conto al momento del pagamento dell’ordine o scegliendo l’importo da donare.

«Ciascuno di noi si augura che tutti i ristoranti possano ripartire al più presto e anche noi vogliamo fare la nostra parte per sostenere un settore strategico sul quale insiste il nostro business. Stiamo aprendo nuove città e saremo presenti in ben 194 città entro giugno. Espansione, asporto e mance sono strumenti che aiuteranno il comparto della ristorazione nella ripresa» dichiara Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italy. «In questi mesi abbiamo già fatto molto, aiutando i ristoranti con interventi mirati e sotto il profilo della liquidità. Vogliamo coinvolgere sempre più consumatori, per sostenere insieme i ristoranti. Abbiamo dimostrato di essere un servizio essenziale. Vogliamo essere una delle chiavi per tornare alla normalità».

 

I bar si affidano al delivery e il cocktail arriva a casa. Gin-Tonic e Negroni i più ordinati su Deliveroo

Con la “fase 2” cambiano e continuano ad evolversi anche le abitudini dei consumatori. E, con esse, l’approccio degli esercenti nei confronti del food delivery. La consegna di cibo a domicilio infatti non è più soltanto legata ai canali più “tradizionali”, come i ristoranti, ma anche il settore bar, pasticceria e caffetteria. Ad oggi, sono 400 i bar o cocktails bar in piattaforma. Di questi, il 30% ha fatto il proprio ingresso su Deliveroo da marzo in poi. A dimostrazione che, non solo il lockdown, ma anche l’avvicinarsi della primavera e della stagione calda sostiene questa tipologia di consumi anche “da casa”, con il Gin-Tonic e il Negroni che sono tra i cocktails e long drink più ordinati su Deliveroo.

 

Deliveroo for Business: cresce il delivery per la pausa pranzo

Deliveroo for Business - il servizio di consegna a domicilio dedicato alle aziende che possono creare un proprio account sulla piattaforma per gli ordini - implementa la propria offerta per andare incontro alle esigenze delle aziende e sostenere il business delle mense aziendali. E lo fa alla luce delle nuove necessità organizzative determinate dalla crisi sanitaria. In che modo?

  • Per tutte le aziende che prevedono uno spazio comune come una mensa o una cucina, a cominciare da Milano, si prevedono consegne di piatti imbustati monouso, direttamente dai migliori ristoranti della città, attraverso una logistica dedicata.
  • Un altro strumento accessorio di Deliveroo for Business, molto apprezzato in questa fase, è stato quello delle Gift Card con cui è stato possibile “accorciare” le distanze tra colleghi: molto dipendenti che hanno ricevuto in regalo un buono Deliveroo hanno avuto la possibilità di consumarlo in contemporanea consumando colazioni o aperitivi in occasioni di meeting virtuali importanti o videocall.

La partnership con McDonald’s

Prosegue anche la partnership con McDonald’s. Tra maggio e giugno, oltre quelli già presenti in piattaforma, il servizio di McDelivery è esteso ai seguenti ristoranti: in Trentino-Alto Adige a Merano, in via Roma; in Lombardia nel ristorante di via Dante Alighieri ad Abbiategrasso, in Via Milano a Somma Lombardo, a Garlate, in Via Boffalora a Magenta, in Via Giuseppe Luraghi ad Arese, presso il Centro Commerciale Binasco a Binasco, in Via Toscanini 2 a Castiglione delle Stiviere, in Strada Costa a Ghedi, in Corso Milano a Vigevano, in SP 14 Rivoltana a Truccazzano e in Viale Monza a Limbiate. In Friuli Venezia-Giulia, McDelivery arriva nel ristorante di Via Antonio Bardelli a Torreano di Martignacco. In Veneto, al Parco Commerciale Retail Park a Portogruaro, presso il Centro Commerciale Valecenter a Marcon e a San Giovanni Lupatoto. In Emilia-Romagna, in Via Flaminia a Rimini, in Via Agnini a Mirandola, in Via Marilyn Monroe a Casalecchio di Reno, in Via Stradiotti a Piacenza. Nel Lazio, in Viale J.F. Kennedy a Ciampino, in Via Appia Nuova in località Frattocchie, in Via Bernardino Alimena e in Via delle Vigne Nuove a Roma (loc. Bufalotta), in Via delle Genziane a Guidonia, in Viale San Domenico a Sora, in Via Tiburtina a Tivoli, in Largo Plebiscito a Civitavecchia, sul Lungomare Toscanelli a Ostia. In Piemonte, in C.so San Maurizio a Biella, in Via Romita a Acqui Terme. In Toscana, in Via Senese a Grosseto, presso il Centro Commerciale Collesalvetti in Via Aurelia a Collesalvetti. In Umbria, a Foligno in Via Fiamenga. Nelle Marche, in Via Dante Alighieri a Fabriano, in Via Gorgolungo a Jesi e in Via Giordano Bruno a Senigallia. In Abruzzo, a Sambuceto. In Campania, in Via Roma presso il Centro Commerciale il Medì a Teverola. In Puglia, in Via Nizza a Cerignola, in Via Rosanna Benzi a Lecce Surbo. In Calabria, nel ristorante di Zumpano e in quello di Gioia Tauro. In Sicilia, in Via Edoardo Garrone a Siracusa. In Sardegna, presso il Centro Commerciale Olbia Mare e in Via Indonesia a Olbia e in Via Lamarmora ad Alghero.

 

Come diventare ristorante partner

I ristoranti interessati a diventare partner di Deliveroo possono fare richiesta via web su https://restaurants.deliveroo.com/it-it

 

 

 

 

Deliveroo è un premiato servizio di consegna fondato nel 2013 da William Shu e Greg Orlowski. Collabora con oltre 80mila ristoranti e 60mila rider per garantire la miglior esperienza di consegna di cibo a domicilio al mondo. Con base a Londra, Deliveroo impiega 2.500 addetti nei suoi uffici in tutto il mondo e opera in più di 500 città in 12 Paesi tra cui Australia, Belgio, Francia, Hong Kong, Italia, Irlanda, Olanda, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Regno Unito.

 

 

Fonte Horeca News


12/06/2020

Torna SU ↑



MONDOHORECA
Attualità
Opinioni, studi ed analisi
News e curiosità
BEVERAGES
Acque minerali
Bibite, Energy e Soft Drink, Succhi
BIRRA
Produttori ed etichette
Birra News
SPIRITS
Produttori e spirits
Barman e Bartender
VINI&Co.
Cantine ed etichette
Eno News
LOCALI&PROFESSIONI
Ristoranti, Pizzerie
Bar e locali serali
Arredi e attrezzature
FOOD
Prodotti
Pizza, appetizer, dessert
Gourmet
EVENTI
Fiere
Eventi
DIST. DI BEVANDE
Federazione
Consorzi
Distributori
MASTER FUORI CASA
Feed RSS